info@michelepilla.it

FOTO | Montaguto a via Margutta, splendida presentazione di ‘Goodbye Irpinia’ nell’evocativo salotto al centro di Roma

FOTO | Montaguto a via Margutta, ieri la presentazione di ‘Goodbye Irpinia’ nell’evocativo salotto al centro di Roma

Dopo la prestigiosa presentazione alla Camera dei Deputati, altro meraviglioso palcoscenico per Montaguto: ieri, infatti, a via Margutta per un’ora si è parlato del nostro amato paesello, portato in giro per l’Italia e per il mondo da Michele Pilla con il suo romanzo “Goodbye Irpinia“, edito da Bibliotheka edizioni. Una presentazione di altissimo livello, organizzato da Spazio Margutta, con Antonio Falanga e Grazia Marino che ancora una volta dimostrano di meritare il successo delle proprie iniziative.

Il libro, presentato insieme a “Anche l’olio canta – Omaggio all’olio extravergine di oliva”, a cura della scrittrice Lorena Fiorini e di Laura De Luca, è stato inserito nel contesto del “Margutta Creative District” (col patrocinio del Municipio Roma I Centro e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta), progetto che si propone di valorizzare il recupero delle tradizioni che hanno fatto grande il nostro Made in Italy, promuovendo quelle realtà artigianali e creative che ancora oggi credono nel prodotto “fatto a mano”. Via Margutta, nuovo polo della moda, dell’arte e della fotografia della capitale, grazie al connubio professionale di Antonio Falanga e Grazia Marino, ideatori di “Spazio Margutta”, un concept innovativo nel quale la promozione di brands italiani e stranieri, si amalgama alla creatività di fashion e jewellery designers, di artisti e fotografi del fashion system.

Protagonisti assoluti di questa tre giorni, la moda, il design, la fotografia e i libri. Tra cui, appunto, “Goodbye Irpinia“, che ieri, venerdì 11 ottobre, è stato presentato presso “Il Margutta vegeterian food and art”, ristoranti tra i più esclusivi di Roma, che propone una cucina ricercata, tradizionale, innovativa e, soprattutto, sana e gustosa, a chilometro zero. Un evento, questo, molto particolare, dove cibo e cultura si sono fusi in un connubio magico ed evocativo, perché di fatto il cibo è cultura (il tutto ci ha riportato alla mente la favolosa “Grigliata letteraria” organizzata con gli amici di Orsara di Puglia).

Alla presenza di un folto e appassionato pubblico e partendo proprio dalla trama del romanzo, Michele ha avuto modo di illustrare le bellezze di Montaguto, destando la curiosità dei tanti presenti. Alcuni di essi hanno anche manifestato la volontà di conoscere dal vivo il paesello.

A breve inseriremo il video integrale della presentazione, cui seguirà quella alla scuola media di Ariano Irpino “Guglielmo Lusi” (venerdì 18 ottobre) e poi quelle americane di New York, Philadelphia e Boston (dal 25 ottobre al 2 novembre), per poi concludere questo primissimo ciclo alla Ubik di Foggia (domenica 17 novembre).

Perché non bisogna mai stancarsi di portare Montaguto, e le proprie radici, a spasso per il mondo.