Titolo della Categoria

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Archivio per categoria Giornalismo

‘The intern – Paper novel’, Mike J. Pilla lancia un nuovo genere letterario: il primo racconto-giornale al mondo

The intern – Paper novel” è il primo racconto al mondo che si esplica interamente tramite le pagine di un giornale, ed è stato depositato presso l’ufficio Copyright di Washington, nella prestigiosissima Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Un vero e proprio nuovo genere letterario, quello lanciato dallo scrittore e giornalista Mike J. Pilla: il paper novel.

L’autore, originario di Ponticelli, è presente nelle librerie italiane con i romanzi thriller “Goodbye Irpinia” (Bibliotheka edizioni) e “Londra fermata per l’inferno” (in uscita il prossimo 1 luglio sempre per Bibliotheka), ed entrambe le opere mescolano fiction romanzesca e realtà con l’ausilio di pagine di giornale che precedono ogni capitolo.

La storia, collocata temporalmente nel settembre/ottobre 2019, si sviluppa attraverso il “News York”, un giornale creato ad hoc, e segue fedelmente casi di politica, attualità e cronaca newyorchese e statunitense. Il confine tra realtà e fiction narrativa è reso molto sottile dalle notizie reali accadute durante i giorni in cui la storia si svolge.

Il racconto si apre con l’omicidio di Mark Kump, un collaboratore del giornale. La notizia appare in un trafiletto di spalla in prima pagina sull’edizione di “The News York” del 26 settembre 2019; l’apertura è dedicata all’impeachment chiesto dalla speaker della Camera Pelosi per Donald Trump. Qui la storia è ancora celata.

Nel numero successivo del giornale, la trama si esplica in modo chiaro: “The intern”, un anonimo stagista, afferma di essere l’assassino di Mark Kump e di aver sequestrato il caporedattore Jim Marshall, a cui ha tagliato un dito e lo ha spedito in redazione. Se il giornale non pubblica ciò che lui vuole, lo ammazzerà.

E così inizia a pubblicare una serie di articoli in cui spiega le sue ragioni e decide di dare ampio risalto agli episodi di cronaca a New York. Giorno dopo giorno la notizia del sequestro incuriosisce i lettori e i media di tutto il mondo, che rilanciano la notizia: “Il caso del giornale sotto sequestro”. L’uomo si definisce “l’uomo che ha preso l’America per le palle tramite un giornale”.

Tutto ciò, mentre il NYPD prosegue le indagini alla ricerca di elementi che rispondano alla domanda che ormai si fanno tutti: “chi è The intern?

 

 

 

Giovedì 12 agosto presentazione di ‘Londra: fermata per l’inferno’ a Savignano Irpino (AV)

Giovedì 12 agosto, alle ore 18.30, si terrà la presentazione di “Londra: fermata per l’inferno” (Blibliotheka Edizioni) a Savignano Irpino (AV), presso il SIAT (Sportello Informazioni e Accoglienza Turistica) – via Nazionale, 100. L’evento è inserito nel cartellone SavignanEstate 2021, anche quest’anno ricchissimo di attività culturali.

Un grazie di cuore alle amiche Tina Caterino e Teresa Lombardi e ovviamente al sindaco Fabio Della Marra!

Sinossi dell’opera

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento. Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio. Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”.

Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza. Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

 

 

 

 

Da Napoli agli States, Mike J. Pilla lancia un nuovo genere letterario: il Paper novel, primo racconto-giornale al mondo

The intern – Paper novel” è il primo racconto al mondo che si esplica interamente tramite le pagine di un giornale, ed è stato depositato presso l’ufficio Copyright di Washington, nella prestigiosissima Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Un vero e proprio nuovo genere letterario, quello lanciato dallo scrittore e giornalista Mike J. Pilla.

L’autore, originario di Ponticelli, è presente nelle librerie italiane con i romanzi thriller “Goodbye Irpinia” (Bibliotheka edizioni) e “Londra fermata per l’inferno” (in uscita il prossimo 1 luglio sempre per Bibliotheka), ed entrambe le opere mescolano fiction romanzesca e realtà con l’ausilio di pagine di giornale che precedono ogni capitolo.

La storia, collocata temporalmente nel settembre/ottobre 2019, si sviluppa attraverso il “News York”, un giornale creato ad hoc, e segue fedelmente casi di politica, attualità e cronaca newyorchese e statunitense. Il confine tra realtà e fiction narrativa è reso molto sottile dalle notizie reali accadute durante i giorni in cui la storia si svolge.

Il racconto si apre con l’omicidio di Mark Kump, un collaboratore del giornale. La notizia appare in un trafiletto di spalla in prima pagina sull’edizione di “The News York” del 26 settembre 2019; l’apertura è dedicata all’impeachment chiesto dalla speaker della Camera Pelosi per Donald Trump. Qui la storia è ancora celata.

Nel numero successivo del giornale, la trama si esplica in modo chiaro: “The intern”, un anonimo stagista, afferma di essere l’assassino di Mark Kump e di aver sequestrato il caporedattore Jim Marshall, a cui ha tagliato un dito e lo ha spedito in redazione. Se il giornale non pubblica ciò che lui vuole, lo ammazzerà.

E così inizia a pubblicare una serie di articoli in cui spiega le sue ragioni e decide di dare ampio risalto agli episodi di cronaca a New York. Giorno dopo giorno la notizia del sequestro incuriosisce i lettori e i media di tutto il mondo, che rilanciano la notizia: “Il caso del giornale sotto sequestro”. L’uomo si definisce “l’uomo che ha preso l’America per le palle tramite un giornale”.

Tutto ciò, mentre il NYPD prosegue le indagini alla ricerca di elementi che rispondano alla domanda che ormai si fanno tutti: “chi è The intern?

 

‘Goodbye Irpinia’ sui media internazionali: Stati Uniti, Argentina, Inghilterra, Lussemburgo

Grande successo internazionale per “Goodbye Irpinia“. Il mio romanzo, ambientato tra Stati Uniti, Canada e Montaguto è stato presentato il 4 maggio 2019 a Librissimi, Festival di libro italiano a Toronto. Qui una piccola rassegna internazionale, tra Usa, Argentina, Inghilterra e Lussemburgo.

pallinoverde LA VOCE DI NEW YORK – Grande successo per “Goodbye Irpinia” alla Camera dei Deputati

pallinoverde AISE – “Goodbye Irpinia” presentato alla Camera da Fucsia Nissoli

pallinoverde PASSAPAROLA MAGAZINE (Lussemburgo) – “Goodbye Irpinia” di Mike J. Pilla: presentato a Roma il primo “paper novel” al mondo

pallinoverde LA VOCE DI NEW YORK – Goodbye Irpinia di Mike J. Pilla, un paper novel dedicato ai migranti

pallinoverde WE THE ITALIANS – “Goodbye Irpinia”, un paper novel dedicato ai migranti

pallinoverde CIAO MAG (Londra) – Goodbye Irpinia, il Paper novel di Mike Pilla approda a Toronto

pallinoverde IN FORM – Montagutesi nel mondo : il 4 maggio presentazione di “Goodbye Irpinia” di Mike J. Pilla

‘L’esperienza di Patrimonio Italiano’ sul volume ‘Italiani emigrati all’estero’

Nell’ottobre 2020 il CAFRE dell’Università di Pisa (Centro Interdipartimentale per l’Aggiornamento, la Formazione e la Ricerca Educativa) ha pubblicato il volume Italiani emigrati all’estero, una straordinaria ricerca curata dalla professoressa Serena Gianfaldoni. Un progetto enorme, questo, portato a termine con grande impegno e che vede la partecipazione di nomi altisonanti.

Al link seguente, l’articolo integrale » LEGGI L’ARTICOLO

Patrimonio Italiano Award, riconoscimento alle eccellenze italiane nel mondo

Il “Patrimonio Italiano Award” è un prestigioso riconoscimento ideato da Luigi Liberti e Mike J. Pilla di Patrimonio Italiano TV – La Tv degli italiani all’estero, per onorare personaggi storie ed eccellenze italiane che contribuiscono alla diffusione e valorizzazione della Cultura italiana nel mondo. Abbracciare il Patrimonio, seguire la propria cultura nel corso degli anni e non perdere il background italiano è un grosso esempio soprattutto per le giovani generazioni. L’evento, seguito in diretta e con ampi servizi dalla nostra Tv, rappresenta un importante momento di aggregazione per tutti gli italiani all’estero americani e gli amanti dell’Italia, della sua Cultura e dei suoi prodotti.

I premi sono assegnati da un apposito comitato scientifico composto da Istituzioni e cittadini italiani.

» SITO UFFICIALE

 

LE EDIZIONI

IV^ EDIZIONE / CAMERA DEI DEPUTATI

La quarta edizione del Patrimonio Italiano Award si è tenuta il 2 ottobre 2019 alla Camera dei Deputati, alla presenza dell’Onorevole Fucsia Nissoli Fitzgerald.

 

 

 

III^ EDIZIONE / TORONTO

La terza edizione si è tenuta a Toronto, in Canada, sabato 4 maggio 2019, nel corso di Librissimi – Festival del Libro italiano a Toronto, alla presenza dei vertici del Comites di Toronto.

 

 

II^ EDIZIONE / LIVERPOOL

La seconda edizione ha avuto luogo sabato 9 marzo 2019 a Liverpool, nel corso della cerimonia di apertura del Consolato onorario italiano, presso il Cotton Exchange, alla presenza di Her majesty’s Lord Lieutenant of Merseyside, Mr. Mark Blundell, del Console onorario italiano a Liverpool, Marco Boldini, del tesoriere dell’Ambasciata italiana a Londra, Massimo Carnelos, e dell’onorevole Massimo Ungaro. L’evento è stato introdotto da Mike J. Pilla di Patrimonio Italiano Tv. La nostra tv, lo ricordiamo, ha trasmesso l’evento integralmente in diretta video. Al termine della cerimonia di insediamento del Console, Marco Boldini, abbiamo effettuato la consegna dei Patrimonio Italiano Awards, un prestigioso riconoscimento per onorare personaggi, storie ed eccellenze italiane che contribuiscono alla diffusione e valorizzazione della cultura italiana nel mondo e in particolar mondo nel Nord dell’Inghilterra.

 

I^ EDIZIONE / NEW YORK

La prima edizione si è tenuta giovedì 11 ottobre 2018 a New York, nel corso dell’”Italian-American Heritage” promosso dal Borough di Brooklyn presso presso “Il Centro-Fiao”. Nel corso dell’evento, alla presenza tra gli altri, del Presidente del Borough di Brooklyn, Mr. Eric Adams, e del Presidente del F.I.A.O. (Federazione delle Organizzazioni Italo Americane) Jack Spatola, dei vertici della Camera di Commercio di Brooklyn e di Senatori ed Autorità legate alla comunità italiana, si è tenuta la consegna dei primi awards negli Stati Uniti. Nell’occasione, il Presidente del Borough di Brooklyn, Eric Adams, ha conferito alla nostra tv la prestigiosa “Citation” per la diffusione della cultura italiana nel mondo.

 

» NEW YORK

» LIVERPOOL

» TORONTO

» CAMERA DEI DEPUTATI

New York, ecco la prestigiosa ‘Citation’ conferitami dal Borough di Brooklyn

Nell’ottobre 2018 ho avuto l’onore di ricevere la prestigiosa “Citation” dal presidente del Brooklyn Borough, Eric L. Adams, un riconoscimento che la città di New York conferisce per meriti culturali e istituzionali. Nello specifico, ho ricevuto l’award per la mia attività di scrittore e giornalista, e per la creazione del sito Montaguto.com e di Patrimonio Italiano tv – la tv degli italiani all’estero – che ho fondato con l’amico Luigi Liberti in America nel 2017.

Questo il testo integrale del documento:

Whereas, on behalf of all Brooklynites, I salute Michele Pilla, an italian journalist and writer from Naples and a communications expert who began his journalist career working on several Neapolitan newspaper before moving to rome to work as a press officer in 2009; I applaud him for creating the web journal “Montaguto.com” in 2006, which is dedicated to all paesani living abroad, and considered to be the first italian social network before the arrival of Facebook in Italy; I aknowledge him for being known as a reference point for all Italian-Americans from southern Italy, with his first newscast being simulcast in the dialect as well as in English; i commend him for creating “Patrimonio Italiano TV” in 2017, with his colleague and friend Luigi Liberti, which is a platform exclusively dedicated to all Italians living abroad; and I thank him for all that he has done to touch and improve the lives of many, helping to move our communities forward as One Brooklyn; Now, therefore, I, Eric L. Adams, President of the Borough of Brooklyn, do hereby confer this citation on Michele Pilla. In witness whereof, I have hereunto set my hand and caused the seal of the Borough of Brooklyn to be affixed this 11th day of October, 2018.

Mentre, a nome di tutti i Brooklynites, saluto Michele Pilla, giornalista e scrittore italiano di Napoli ed esperto di comunicazione che ha iniziato la sua carriera di giornalista lavorando su diversi quotidiani napoletani prima di trasferirsi a Roma per lavorare come addetto stampa nel 2009; Faccio un plauso a lui per aver creato nel 2006 il web journal “Montaguto.com”, dedicato a tutti i paesani residenti all’estero, considerato il primo social network italiano prima dell’arrivo di Facebook in Italia; Lo riconosco per essere conosciuto come punto di riferimento per tutti gli italo-americani del sud Italia, con il suo primo telegiornale trasmesso in simulcast sia in dialetto che in inglese; lo lodo per aver creato “Patrimonio Italiano TV” nel 2017, con il collega e amico Luigi Liberti, piattaforma dedicata esclusivamente a tutti gli italiani residenti all’estero; e lo ringrazio per tutto quello che ha fatto per toccare e migliorare la vita di molti, aiutando a far avanzare le nostre comunità come One Brooklyn; Ora, quindi, io, Eric L. Adams, presidente del distretto di Brooklyn, conferisco questa citazione a Michele Pilla. A testimonianza di ciò, ho qui messo la mia mano e fatto apporre il sigillo del distretto di Brooklyn l’11 ottobre 2018.

 

Ecco il video ufficiale della premiazione.

‘Goodbye Irpinia’ torna in Italia: dopo il tour negli States appuntamento a domenica 17 novembre alla Libreria Ubik di Foggia

“Goodbye Irpinia”, il primo Paper novel al mondo, rientra in Italia, dopo il “tour” che lo ha visto protagonista negli Stati Uniti, tra New York, Philadelphia e Boston. Il romanzo di Mike J. Pilla, edito da Bibliotheka Edizioni, sarà presentato domenica 17 novembre alle ore 19.00 alla libreria Ubik Foggia, in Piazza Umberto Giordano 75.

A moderare l’incontro ci sarà Gloria Fazia, capo delegazione del FAI di Foggia, con letture del brano a cura della regista e attrice teatrale Maria Staffieri. Insieme all’autore ci saranno inoltre, alla fisarmonica Michele Dell’Anno, e alla voce Giustina Ruggiero.

» L’EVENTO SU FACEBOOK

“Goodbye Irpinia” è stato accolto con grandi onori al quartier generale dell’ONU a New York – dove Pilla è stato in visita, ospite del giornalista Stefano Vaccara de La Voce di New York. Il romanzo è reduce da due splendide presentazioni negli States: all’History of Italian Immigration Museum di Philadelphia, a cura dell’associazione Filitalia International (Marco Circelli) e al festival letterario italiano IDEA Boston, a cura di I Am Books (Nicola Orichuia).

Il romanzo era stato inoltre inserito nell’elenco dei libri della settimana dalla prestigiosa “Società Dante Alighieri”, una delle più importanti istituzioni culturali italiane, e ha lo scopo di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiana nel mondo.

L’opera era stata accolto alla grandissima nella prestigiosa cornice della Camera dei deputati lo scorso 10 settembre, alla presenza dell’Onorevole Fucsia Nissoli Fitzgerald, Deputata italiana all’estero, moderato da Gianni Lattanzio, Segretario Generale Istituto Cooperazione Paesi Esteri.

L’opera, presentata lo scorso maggio a Toronto, nel corso di Librissimi – Toronto Italian Book Festival, è disponibile alla Ubik Foggia, in tutte le librerie d’Italia e online, e rappresenta una novità assoluta in ambito editoriale: si tratta di una inchiesta-fiction con inserti giornalistici, ambientata tra Montaguto – piccolo paese del Sud Italia dove insiste la frana più vasta d’Europa, protagonista del libro – New York, Toronto e Youngstown.

Mike J. Pilla – Autore e giornalista, ha dedicato questo romanzo alla vastissima comunità italiana all’estero, di cui ha parlato nell’opera.
Info su www.goodbyeirpinia.it

Società Dante Alighieri, ‘Goodbye Irpinia’ tra i libri consigliati della settimana

Cosa leggiamo questa settimana? La Società Dante Alighieri, sul suo magazine letterario “A naso”, consiglia:

Il romanzo “Goodbye Irpinia” di Mike J. PillaBibliotheka Edizioni

“Il fantasma della bellezza.Il mito nella letteratura italiana”, di Laura Villani, Claudia Maggialetti – Progedit

Il “Nuovo dizionario AFFETTIVO della lingua italiana”, a cura di Matteo B. Bianchi – Fandango Libri.

» LEGGI L’ARTICOLO

Mike J. Pilla con Alessandro Masi, Segretario Generale della Dante Alighieri