info@michelepilla.it

Arriva “Goodbye Irpinia”, primo paper novel al mondo: dal 12 settembre in libreria

“Goodbye Irpinia”, primo Paper novel al mondo, insieme alla protagonista assoluta del romanzo: la frana di Montaguto, la più vasta d’Europa

Si chiama “Goodbye Irpinia” il primo Paper novel al mondo, una novità assoluta in campo letterario, un’inchiesta-fiction con inserti giornalistici. Il romanzo del giornalista e scrittore Mike J. Pilla, edito Bibliotheka Edizioni, uscirà in Italia il prossimo 12 settembre e rappresenta una sorta di ibrido letterario, un’opera che mescola giornalismo e scrittura, realtà e fiction, in un modo completamente innovativo.

“Goodbye Irpinia” è un thriller che racconta una storia di emigrazione dalle tinte soprannaturali, ambientata tra Sud Italia, Canada e Stati Uniti. A raccontare in prima persona è Steve Caruso, un giornalista italo-canadese, di Toronto, inviato dal suo giornale a Montaguto, paesino del Sud Italia dov’è scomparso un bambino di otto anni, ritrovato l’indomani. Pochi giorni dopo, spariscono due trentenni. Nel ‘95 si persero le tracce di un altro ragazzino, Luigi Altieri. Gli indizi portano alla “Cappella Maestri”, un monumento funerario dov’è custodito l’inquietante ritratto di un ingegnere morto a Toronto. Nel frattempo, una frana mastodontica continua la sua discesa verso valle, riportando a galla una lugubre storia. Insieme al giornalista Alberto Cataldi, Steve ingaggia una corsa contro il tempo per salvare i ragazzi, col supporto di una comunità di montagutesi di Toronto e New York. I due diventeranno testimoni di una verità terribile, tenuta nascosta per secoli sottoterra. Una terra che ingoia tutto ciò che trova sul suo cammino. Si tratta del primo Paper novel al mondo – un romanzo-inchiesta tra fiction e realtà che trasporta il lettore dall’Italia all’America – ma è anche la malinconica storia dei tanti emigrati lontani dalla propria terra. Anche se, come rivela la tag-line del libro: “Puoi provare a lasciare il paese ma è il paese che non ti lascerà mai”.

La prima presentazione ufficiale del romanzo di Mike J. Pilla si è tenuta in Canada, nel corso di “Librissimi – Festival del libro italiano a Toronto”.

“Goodbye Irpinia” è un romanzo thriller che esplora diversi filoni: intanto, quello dell’emigrazione e del “ponte” culturale e sociale tra Italia, Canada e Stati Uniti. La comunità irpina e montagutese nel mondo descritta nel libro è una metonimia per indicare tutti gli italiani che hanno lasciato il Belpaese: nel romanzo, anche gli emigrati sono protagonisti fondamentali della storia, che indirizzeranno in un modo ben preciso.

Poi c’è la storia – vera – della frana attiva più vasta d’Europa, la seconda al mondo, che è ancora in movimento e che nel 2010 spezzò l’Italia in due. Purtroppo si temono altri danni e, con questo libro, Pilla cerca di tenere alta l’attenzione.

Ancora, il problema delle difficili condizioni di vita in un piccolo paese come Montaguto – 300 abitanti – che sono comuni a quelle di tanti altri paeselli che rischiano di sparire. Tanti sono gli italiani che, ancora oggi, vanno via per cercare lavoro e in tanti ritroveranno le proprie difficoltà in quelle dei montagutesi.

Infine, ultimo ma non ultimo, l’amore sconfinato per la propria terra: che si parli di Montaguto, di Irpinia o di Italia non fa nessuna differenza. La tag-line dell’opera, infatti, è molto chiara e non lascia spazio a dubbi: “Puoi provare a lasciare il paese ma è il paese che non ti lascerà mai”.

Mike J. Pilla è nato a Napoli nel 1982. Giornalista e conduttore radio/televisivo, dirige il giornale Montaguto.com, punto di riferimento per gli italo-americani. A New York decide di creare, insieme al collega e amico Luigi Liberti, “Patrimonio Italiano Tv”, la prima e unica webtv degli italiani all’estero a trasmettere live in tutto il mondo, di cui è direttore responsabile.

Il sito ufficiale del romanzo è www.goodbyeirpinia.it.