‘The working dead’, a Orsara storie oscure di morti bianche

Lunedì 31 ottobre 2022, alle ore 18.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di Orsara di Puglia (FG) si terrà la presentazione di “The working dead – Storie oscure di morti bianche” (Arcadia Edizioni). Si tratta di un’opera di fiction-thriller, realizzata dallo scrittore Mike J. Pilla, che prende spunto dalla terribile realtà che ci circonda, relativa alla piaga degli infortuni professionali.

Oltre a narrare di incidenti e morti sul lavoro, i quattro racconti contenuti nell’opera mettono in luce e denunciano la scarsità di sicurezza in diversi settori lavorativi.

La prima edizione del volume è stata ufficializzata al XVIII Congresso UIL di Bologna, alla presenza del Segretario generale UIL, Pierpaolo Bombardieri, e del Segretario generale del Sindacato europeo, Luca Visentini.

L’idea prende spunto dalla straordinaria campagna sulla sicurezza “Zero morti sul lavoro”, la missione che la UIL sta portando avanti a tutti i livelli dal 2021: una campagna che anche Papa Francesco ha avuto modo di conoscere e apprezzare.

«Non possiamo più chiamarle morti bianche – afferma il Segretario della UIL Bombardieri nella prefazione al libro –. Neanche troppo provocatoriamente affermiamo che sono omicidi. Sono vittime di scarsa attenzione alle procedure di sicurezza, sono vittime di logiche del profitto che vanno oltre la dignità umana, sono vittime di un sistema che non mette più al primo posto il diritto alla vita. Ottimo il risultato ottenuto da Michele che, attraverso un lavoro di qualità, ha voluto raccogliere frammenti, storie e testimonianze che aiutano ad accendere con maggiore intensità i riflettori dell’opinione pubblica, dei lettori, su un importantissimo terreno.»

Nello stesso giorno si presenterà la costituenda associazione culturale “I lumi della ragione”, che nasce proprio a Orsara di Puglia con l’obiettivo principale di occuparsi di divulgazione culturale. Sul piano organizzativo, l’associazione punta all’organizzazione di un festival di divulgazione culturale, l’“Orsapiens” per la prossima estate, lavorando a delle iniziative come Waiting for, coinvolgendo la comunità, le scuole e aprendosi ai visitatori.

 

 

Seguimi sui social e metti mi piace!
michelepilla