Goodbye Montaguto – Rassegna stampa

goodbye_rassegna

freccia IL REGNO DELLE 2 SICILIE – Michele Pilla’s Forthcoming Novel “Goodbye Montaguto”

freccia TELENOSTRA – “Chiacchiere e caffè”

freccia ITALIANI ALL’ESTERO TV – “Goodbye Montaguto”, da Montaguto a Toronto

freccia FLAVIA SQUARCIO COMUNICAZIONE – Intervista video a Michele Pilla

freccia OTTOPAGINE – Tra fiction e realtà, la frana di Montaguto in un thriller

freccia AVELLINOTODAY – Nasce il primo paper novel al mondo e la frana di Montaguto diventa un thriller

freccia IRPINIA 24 – “Goodbye Montaguto”: il primo paper novel al mondo è ambientato in Irpinia

freccia REC 24 – Goodbye Montaguto: il giornale-romanzo di Michele Pilla

freccia  IRPINIAPOST – Goodbye Montaguto, nasce il primo ‘Paper novel’ al mondo

freccia ORTICALAB – “Goodbye Montaguto”, nasce il primo ‘Paper novel’ al mondo tra fiction e realtà: la frana di Montaguto in un thriller

freccia IRPINIANEWS – “Goodbye Montaguto”, nasce il primo ‘Paper novel’ al mondo. Tra fiction e realtà, la frana di Montaguto

freccia L’OCCHIO DI AVELLINO – Goodbye Montaguto: il primo paper novel nasce in Irpinia

freccia LA GAZZETTA DELL’IRPINIA – “Goodbye Montaguto”, nasce il primo ‘Paper novel’ al mondo. Tra fiction e realtà, la frana di Montaguto in un thriller

freccia IRPINIA24 – Montaguto – Il thriller di Michele Pilla è quasi pronto

freccia IRPINIANEWS – Montaguto, la frana più vasta d’Europa in un thriller di Michele Pilla

freccia L’OCCHIO DI AVELLINO – “Goodbye Montaguto” il thriller di Michele Pilla

(Riprese di Massimo Di Pasquale)

freccia  CLICCA E GUARDA TUTTI I TRAILER

LA TRAMA DEL ROMANZO

Un’antica maledizione. Un’oscura presenza. Un paese in ostaggio.

Montaguto, 1995: nel tranquillo paesino situato sulle ridenti colline irpine, al confine con la Puglia, dodici ragazzini vivono spensierati gli anni della loro adolescenza fino a quando una notte d’estate si trasformerà per loro in un terribile incubo: uno di essi, Luigi Altieri, scompare senza lasciare traccia. Non verrà mai ritrovato.

Montaguto, 2010: due ragazzi, Giovanni Fraiese e Roberto D’Elia, scompaiono nel nulla. Il loro amico Stefano Cataldi si mette subito sulle loro tracce. I pochi indizi lo spingono verso la “Cappella Maestri”, un’antica tomba di famiglia dov’è custodito un vecchio e inquietante quadro che raffigura un ingegnere morto misteriosamente a Toronto.

Mentre Stefano si affanna nella ricerca dei due ragazzi, aiutato dai suoi amici d’infanzia e da un gruppo di montagutesi lontani che vivono in America, una frana mastodontica continua la sua rapida e inesorabile discesa verso il binario ferroviario, ingoiando la Statale 90 delle Puglie e riportando a galla una lugubre storia morta e sepolta da quattro secoli, racchiusa in un antico proverbio: “puoi provare a lasciare il paese ma è il paese che non ti lascerà mai”.

A Montaguto tutti sanno ma nessuno può parlare. In una corsa contro il tempo per salvare Roberto e Giovanni, viaggiando tra sogno e realtà, tra passato e presente, Stefano e i suoi amici diventeranno testimoni di una verità terribile e spaventosa, tenuta nascosta per tanto, troppo tempo sotto la nuda terra. Una terra che ingoia tutto ciò che trova sul suo cammino.

freccia PAGINA UFFICIALE FB

intervista11

goodbye_coming

goodbye1

goodbye3

goodbye4

goodbye6

goodbye5

goodbye2