Titolo dell'Autore

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Author Archive by michelepilla

Martedì 10 agosto la splendida presentazione di ‘Londra: fermata per l’inferno’ a Orsara di Puglia

Martedì 10 agosto, a Orsara di Puglia, si è tenuta la prima presentazione in presenza di “Londra: fermata per l’inferno”, romanzo di Mike J. Pilla edito da Bibliotheka edizioni. Un evento fortemente voluto dall’amministrazione comunale, nelle persone di Michela Del Priore, assessore alla cultura e agli eventi, e del sindaco Tommaso Lecce.

Proprio il primo cittadino, all’interno del cortile del Palazzo Baronale, ha introdotto l’autore con queste parole: “Siamo davvero felici di poter ospitare Michele, che qui a Orsara è a casa sua. Non posso non elogiare il suo amore e il suo impegno costante per il territorio, di cui è un fervente portavoce, e con i suoi progetti ha portato Montaguto e Orsara in giro per il mondo. Proprio questa sua passione e questa sua verve lo hanno portato a scrivere questi due romanzi ambientati in Nord America (“Goodbye Irpinia”) e Inghilterra (“Londra: fermata per l’inferno”). Ed è per noi un onore poterne parlare qui nel nostro paese”.

Per Pilla si tratta infatti di un graditissimo ritorno nella cittadina dei Monti Dauni, a due anni esatti dalla presentazione del suo primo libro, “Goodbye Irpinia”.

Alle parole del sindaco Lecce fanno eco quelle dell’assessore Michela Del Priore, che ha tanto voluto la presentazione del romanzo a Orsara: “Conosco Michele da molti anni. Con lui iniziammo il percorso di gemellaggio culturale tra il nostro comune e Montaguto. Partì tutto nel 2014, con la famosissima “Grigliata letteraria”, e oggi ci ritroviamo nuovamente qui a parlare di libri con un autore montagutese. Quello tra i nostri paesi è un confine divenuto sempre più labile e superabile, emblema di un messaggio di incontro, di scambio e di confronto, anche e soprattutto a livello culturale. Sono felice di ospitare questa presentazione anche per il legame che ho con Londra, città dai mille volti in cui ho vissuto, e che riconoscerò sicuramente nelle pagine di questo romanzo!”

Presenti all’evento anche Milena Tancredi, referente per ragazzi della Biblioteca “La Magna Capitana”, e Susi Soncin, bibliotecaria di Galliate (NO), figure di altissimo spessore culturale, veri e propri riferimenti letterari per i rispettivi territori.

E dallo strettissimo rapporto che lega Montaguto e Orsara nascerà un sodalizio culturale che unirà i due paesi nel sequel di “Goodbye Irpinia”, romanzo in fase di scrittura che vedrà la partecipazione di alcuni dei protagonisti di “Londra: fermata per l’inferno” in un crossover letterario. Il nuovo romanzo di Mike J. Pilla sarà ambientato proprio nella cittadina dei Monti Dauni nel periodo del “Fucacoste”.

 

Giovedì 12 agosto presentazione di ‘Londra: fermata per l’inferno’ a Savignano Irpino (AV)

Giovedì 12 agosto, alle ore 18.30, si terrà la presentazione di “Londra: fermata per l’inferno” (Blibliotheka Edizioni) a Savignano Irpino (AV), presso il SIAT (Sportello Informazioni e Accoglienza Turistica) – via Nazionale, 100. L’evento è inserito nel cartellone SavignanEstate 2021, anche quest’anno ricchissimo di attività culturali.

Un grazie di cuore alle amiche Tina Caterino e Teresa Lombardi e ovviamente al sindaco Fabio Della Marra!

Sinossi dell’opera

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento. Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio. Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”.

Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza. Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

 

 

 

 

Martedì 10 agosto presentazione di ‘Londra: fermata per l’inferno’ a Orsara di Puglia (FG)

Martedì 10 agosto, alle ore 18.00, si terrà la presentazione di “Londra: fermata per l’inferno” (Bibliotheka Edizioni) a Orsara di Puglia (FG), presso il cortile del Palazzo Baronale. L’evento è inserito nel cartellone dell’Estate Orsarese 2021, che anche quest’anno comprende molteplici iniziative culturali.

«Sono felice ed onorata di avere nuovamente nel nostro cartellone estivo, dopo la presentazione del 2019 di Goodbye Irpinia, l’autore e grande amico Michele Pilla con la presentazione del suo nuovo romanzo: “Londra, fermata per l’inferno” – afferma Michela Del Priore, assessore alla cultura e agli eventi del Comune di Orsara di Puglia -. Un’amicizia e stima che ci lega da molti anni, da cui è nato nel 2014 un importante gemellaggio culturale che ancora prosegue nel tempo. Un gemellaggio tra due paesi che distano solo 7 km ma si trovano in due Regioni differenti. Montaguto e Orsara. Un confine divenuto sempre più labile e superabile, emblema di un messaggio di incontro, di scambio e di confronto, anche e soprattutto a livello culturale. Sono felice di ospitare questa presentazione anche per il legame che ho con Londra, città dai mille volti in cui ho vissuto, e che riconoscerò sicuramente nelle pagine di questo romanzo!»

Michele “Mike J.” Pilla è nato a Napoli, cresciuto tra Ponticelli e Montaguto (in Irpinia) e vive a Roma con la moglie Nadia e la figlia Azzurra. Giornalista e scrittore, racconta la vita degli italiani all’estero con Patrimonio Italiano Tv insieme all’amico e collega Luigi Liberti. Questo progetto mi ha fatto guadagnare la prestigiosa “Citation” da parte del Presidente del Borough di Brooklyn, Eric Adams, a New York. Nel 2019 ha pubblicato con Bibliotheka “Goodbye Irpinia”, primo PAPER NOVEL al mondo, romanzo thriller internazionale ambientato tra Montaguto, New York e Toronto. Nel 2021 è uscito “Londra: fermata per l’inferno”.

“Londra: fermata per l’inferno” – Sinossi

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento. Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio. Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”. Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza. Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

» SITO UFFICIALE DELL’OPERA

Giovedì 12 agosto ‘Londra: fermata per l’inferno’ approda a Savignano Irpino (AV)

Giovedì 12 agosto, alle ore 18.30, si terrà la presentazione di “Londra: fermata per l’inferno” (Bibliotheka Edizioni) a Savignano Irpino (AV), presso il SIAT – Sportello Informazioni e Accoglienza Turistica – in via Nazionale, 100. Si tratta del secondo romanzo dello scrittore e giornalista Michele “Mike J.” Pilla, ancora una volta un paper novel thriller. L’evento è stato realizzato grazie all’impegno dell’assessore alla cultura del comune di Savignano, Teresa Lombardi, del primo cittadino Fabio Della Marra e della responsabile SIAT, Tina Caterino, ed inserito nel cartellone SavignanEstate 2021, anche quest’anno ricchissimo di attività culturali.

«”L’arte e la cultura rimandano ad un concetto di bellezza che serve a fornire all’uomo strumenti migliori per la convivenza sociale e civile”. Partendo da questa semplice ma profonda riflessione di Giuseppe Tornatore abbiamo deciso di avviare un percorso che avvicinasse la comunità ai concetti di arte e cultura – afferma Teresa Lombardi, Assessore alla cultura del Comune di Savignano -. Le iniziative letterarie di questi giorni, in cui saranno presentati volumi di autori locali, di Savignano in Arte, o dell’angolo della lettura che stiamo approntando in questi mesi, testimoniano la sensibilità della nostra amministrazione in tal senso e la volontà, nonostante tutto, di credere fermamente nella funzione sociale della cultura. Michele Pilla, che io ho avuto il piacere di conoscere come giornalista e autore del romanzo “Goodbye Irpinia”, non ha certo bisogno di presentazioni avendo narrato per anni nel mondo le vicende e le vicissitudini di questi luoghi delle aree interne. Il giorno 12 agosto avremo il piacere di ospitarlo a Savignano per la presentazione del suo ultimo romanzo “Londra fermata per l’inferno”, un paper novel che condurrà il lettore nei meandri della Londra più cupa. Partecipate numerosi, mi raccomando!»

Le fa eco Tina Caterino, responsabile SIAT di Savignano: «Appuntamento fisso dell’estate Savignanese, ormai da circa quarant’anni, è SavignanEstate, che vede l’organizzazione di numerosi eventi, manifestazioni e concerti, grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, le Associazioni del territorio e le attività locali. Quest’anno si è voluto dare particolarmente spazio alla Cultura, organizzando eventi che facciano conoscere al pubblico savignanese e no le attività del SIAT (Sportello Informazione e Accoglienza Turistica) di Savignano Irpino incentrate sulla promozione del territorio e di attività culturali. Con grande orgoglio nel programma estivo avremo la presentazione di due libri: il 7 agosto “La Regina Senza Corona” di Anna Nigro e il 12 agosto “Londra: fermata per l’inferno” di Mike J.Pilla. Siamo partiti da due scrittori di queste terre, che hanno portato onore a questo territorio spesso dimenticato. Saranno i primi di una lunga serie di eventi che abbiamo già in cantiere.»

Michele “Mike J.” Pilla è nato a Napoli, cresciuto tra Ponticelli e Montaguto (in Irpinia) e vive a Roma con la moglie Nadia e la figlia Azzurra. Giornalista e scrittore, racconta la vita degli italiani all’estero con Patrimonio Italiano Tv insieme all’amico e collega Luigi Liberti. Questo progetto mi ha fatto guadagnare la prestigiosa “Citation” da parte del Presidente del Borough di Brooklyn, Eric Adams, a New York. Nel 2019 ha pubblicato con Bibliotheka “Goodbye Irpinia”, primo PAPER NOVEL al mondo, romanzo thriller internazionale ambientato tra Montaguto, New York e Toronto. Nel 2021 è uscito “Londra: fermata per l’inferno”.

“Londra: fermata per l’inferno” – Sinossi

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento. Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio. Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”. Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza. Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

» SITO UFFICIALE DELL’OPERA

 

Martedì 10 agosto presentazione di ‘Londra: fermata per l’inferno’ a Orsara di Puglia (FG)

Martedì 10 agosto, alle ore 18.00, si terrà la presentazione di “Londra: fermata per l’inferno” (Blibliotheka Edizioni) a Orsara di Puglia (FG), presso il cortile del Palazzo Baronale. L’evento è inserito nel cartellone dell’Estate Orsarese 2021, che anche quest’anno comprende molteplici iniziative culturali.

Un grazie di cuore all’amica Michela Del Priore, assessore al turismo e alla cultura del Comune di Orsara, all’amico Rocco Dedda e al sindaco Tommaso Lecce!

Sinossi dell’opera

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento. Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio. Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”.

Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza. Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

 

 

 

 

‘Londra: fermata per l’inferno’, la mia dedica a tutti gli amici dell’Onda Cafè

“Un bar è essenziale: è il cordone che ti lega al tuo territorio, che ti offre conforto nei momenti difficili, che spegne la noia e accende la gioia. Un bar è quel posto dove vuoi andare quando non sai dove altro andare”.

“Londra: fermata per l’inferno” è il mio personale atto d’amore verso l’Onda cafè, un bar situato su via Tiburtina, a Roma. Più che un bar, l’Onda è per me una seconda casa, una sorta di buen retiro, dove tra l’altro ho scritto diversi capitoli di questo libro. E nel libro, l’Onda Cafè è uno dei luoghi principali, il quartier generale dei protagonisti.

Un luogo del cuore, dell’anima, il posto dove ho conosciuto tanti amici e, ancor di più, mia moglie. E allora il mio romanzo rappresenta una sorta di ringraziamento per tutto quello che ho ricevuto da questo posto magico e, naturalmente, una dedica a tutte le straordinarie persone che ho incontrato nel corso degli anni.

Il ringraziamento più grande va ovviamente all’amico fraterno Giuvan, titolare dell’Onda, per tutti i meravigliosi momenti che ci ha regalato.

E un ricordo commosso all’amico Giampiero Tarasi, che ci ha lasciato qualche mese fa: sarai sempre nel cuore di tutti noi!

» LONDRA – IL SITO UFFICIALE  » LA SCHEDA

 

» COME ACQUISTARE “LONDRA: FERMATA PER L’INFERNO”
Il romanzo è disponibile in tutte le librerie d’Italia e sui dispositivi elettronici (anche all’estero!)

a | cc | f | lu | i | l | rr | jk | lu

 

‘Londra fermata per l’inferno’ – In uscita il 1° luglio 2021

Dopo il successo di Goodbye IrpiniaMike J. Pilla realizza un altro “Paper novel” che condurrà il lettore nei meandri della Londra più cupa.

Hatton Cross è la terzultima fermata della Piccadilly Line, dove una gelida notte del gennaio 1990 si verificò un tragico evento.

Gennaio 2010. Vent’anni dopo, Stefano Valente e Marco Tucci sono a Londra in viaggio di piacere e proprio a Hatton Cross incontrano Anja, una dolce e misteriosa ragazza dagli occhi di ghiaccio.
Tornato a Roma, Stefano viene a sapere che due ragazze con cui ha avuto una fugace relazione sono state ritrovate morte. Su entrambi i luoghi del decesso c’è una misteriosa scritta: “Evol”.

Intanto, il ragazzo è tormentato da incubi la cui protagonista è sempre Anja. Decide così di tornare a Londra per rintracciare l’enigmatica ragazza.

Scoprirà che Anja, dietro i suoi occhi gelidi, nasconde un passato oscuro, costellato di delitti e impregnato di sangue…

» LEGGI LA SCHEDA SU BIBLIOTHEKA EDIZIONI

 

Da Napoli agli States, Mike J. Pilla lancia un nuovo genere letterario: il Paper novel, primo racconto-giornale al mondo

The intern – Paper novel” è il primo racconto al mondo che si esplica interamente tramite le pagine di un giornale, ed è stato depositato presso l’ufficio Copyright di Washington, nella prestigiosissima Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Un vero e proprio nuovo genere letterario, quello lanciato dallo scrittore e giornalista Mike J. Pilla.

L’autore, originario di Ponticelli, è presente nelle librerie italiane con i romanzi thriller “Goodbye Irpinia” (Bibliotheka edizioni) e “Londra fermata per l’inferno” (in uscita il prossimo 1 luglio sempre per Bibliotheka), ed entrambe le opere mescolano fiction romanzesca e realtà con l’ausilio di pagine di giornale che precedono ogni capitolo.

La storia, collocata temporalmente nel settembre/ottobre 2019, si sviluppa attraverso il “News York”, un giornale creato ad hoc, e segue fedelmente casi di politica, attualità e cronaca newyorchese e statunitense. Il confine tra realtà e fiction narrativa è reso molto sottile dalle notizie reali accadute durante i giorni in cui la storia si svolge.

Il racconto si apre con l’omicidio di Mark Kump, un collaboratore del giornale. La notizia appare in un trafiletto di spalla in prima pagina sull’edizione di “The News York” del 26 settembre 2019; l’apertura è dedicata all’impeachment chiesto dalla speaker della Camera Pelosi per Donald Trump. Qui la storia è ancora celata.

Nel numero successivo del giornale, la trama si esplica in modo chiaro: “The intern”, un anonimo stagista, afferma di essere l’assassino di Mark Kump e di aver sequestrato il caporedattore Jim Marshall, a cui ha tagliato un dito e lo ha spedito in redazione. Se il giornale non pubblica ciò che lui vuole, lo ammazzerà.

E così inizia a pubblicare una serie di articoli in cui spiega le sue ragioni e decide di dare ampio risalto agli episodi di cronaca a New York. Giorno dopo giorno la notizia del sequestro incuriosisce i lettori e i media di tutto il mondo, che rilanciano la notizia: “Il caso del giornale sotto sequestro”. L’uomo si definisce “l’uomo che ha preso l’America per le palle tramite un giornale”.

Tutto ciò, mentre il NYPD prosegue le indagini alla ricerca di elementi che rispondano alla domanda che ormai si fanno tutti: “chi è The intern?